#25 – Icecrag Ascent

Dungeon precedente: Mountain Pass

Prerequisiti: Nessuno

Obiettivo: Tutti i giocatori devono scappare tramite l’uscita “A”

Introduzione: 

Le montagne Copperneck sono veramente ostiche. Oltre il passo, più ci spingiamo al nord e più il tempo peggiora. I nostri zaini sono insopportabilmente pesanti. Il freddo ci penetra nelle ossa quando iniziamo a scalare l’Icecrag. Senza aver ancora visto alcun segno di bestie giganti alate, cominciamo a chiederci se valga ancora la pena tutta questa fatica. Più volte pensiamo di tornare indietro, sognando la calda luce del focolare del Leone Addormentato, quando improvvisamente iniziamo a sentire qualcosa di strano. E sentiamo un suono stridulo nel vento. Non è forte, forse potrebbe anche essere solo il vento che scorre attraverso delle fessure. Ma almeno è qualcosa per cui valga andare avanti ad indagare! Andiamo avanti e poi vediamo un branco di lupi. Sono proprio su di noi, con la pelliccia bianca tra le raffiche di neve. 

—-( 1 )—- 

Passati i lupi, grati che la neve non ci abbia rallentato troppo. Assumiamo che la lotta sia finita, ma lo stridio di prima ricomincia, questa volta molto più vicino. Guardiamo attraverso la tempesta bianca e vediamo forme rosse correre verso di noi. 

Conclusione: 

Tutto dentro di noi vuole fermarsi, cadere e riposare nella neve. Ma sappiamo che non ci alzeremmo più. Sappiamo che verremmo fatti a pezzi da giganteschi artigli rossi. Quindi ci spingiamo avanti. Finché, infine, i draghi non smettono di inseguirci e la vetta della montagna è in vista. Il vento si calma mentre ci avviciniamo al picco. L’aria è sottile, ma ora siamo sopra le nuvole e il tempo è abbastanza tranquillo. Il che rende molto facile vedere la lucertola alata gigante appollaiata in cima a un macigno frastagliato. “Benvenuti nella mia montagna, intrepidi avventurieri.” Una voce ghiaiosa scaturisce dalla creatura, sorprendendoci con la sua eloquenza. “Detesto portarti in un angolo, ma ora che sei venuto da me, faccia a faccia, le tue opzioni sono sfortunatamente limitate. Al momento non ho molta fame, quindi potrei anche di lasciarvi vivere, se accettaste di aiutarmi in una piccola questione. “Un gruppo di Savvas mi ha attaccato nel sonno ed ha rimosso una delle mie ghiandole della fiamma, presumibilmente per studiarla. Non posso permettere che questo insulto rimanga impunito e apprezzerei molto che tu lo riprendessi dalla loro città, uccidendone quanti più che puoi nel processo.” Il drago scodella i suoi artigli contro il suo pertico di pietra con rabbia. ( 33 ) “Oppure, se vuoi essere banale,” la creatura dice con un sospiro, “potreste semplicemente attaccarmi. Uccidete il drago, salvate la principessa e tutto il resto. Tranne che io non ho una principessa, e io non sono un drago, solo un drake che ha vissuto a lungo e non desidera terminare la sua vita oggi. Quindi se mi attacchi, io combatterò, e sicuramente morirete.” ( 34 )

Versione breve

Dungeon sbloccati: Savvas Armory ( 33 ); Scorched Summit ( 34 );

Party achievement ottenuti: The Drake’s Command

Prossimo dungeon scelto: Scorched Summit