#7 – Vibrant Grotto

Dungeon precedente: Frozen Hollow.

Prerequisiti: Aver ottenuto i global achievement The Power of Enhancement e The Merchant Flees.

Obiettivo: Recupera tutti i forzieri.

Introduzione: 

Camminiamo cautamente nell’ingresso del Crooked Bone, attenti ad evitare i vetri rotti, i chiodi ed altre cose pericolose. Ci guardiamo intorno nella stanza e non vediamo altro che i soliti detriti. Prima di poter chiamare Hail, però, un’esplosione da una stanza superiore scuote violentemente l’intero edificio. “Accidenti a tutto l’abisso!” Grida la voce disincarnata di Hail. “Ho spostato il mio lavoro nella casupola più fuori mano, meno invitante e decrepita, e degli idioti riescono ancora a inciampare e interrompere la mia ricerca.” La donna traslucida appare improvvisamente davanti a noi. “Sapete che la vostra semplice presenza in questo edificio cambia il flusso dell’etere, causando correnti impreviste che producono conseguenze catastrofiche, giusto? Voglio dire, come potresti non saperlo?” 

Hail chiude gli occhi e inizia a respirare profondamente, svanendo un po’ ad ogni espirazione. “Sì, ho accettato di aiutarti. Speravo che il ricordo di questo accordo fosse solo incubo di qualche tipo, ma non lo era, quindi non posso tirarmi indietro ora. Il minimo che potete fare, tuttavia, è di avvertirmi prima di superare la soglia.” Ci dà uno sguardo gelido. “Allora cosa volete? Facciamo in fretta. “ 

Le spieghiamo la situazione con Jekserah e la necessità di localizzare dove si nasconde. “Ah, una semplice questione di divinazione? Bene, allora, siamo fortunati,” dice Hail “O meglio, sono fortunata. Il componente principale di cui ho bisogno per un simile compito è la radice di Bite, e l’ho esaurita proprio la scorsa settimana. Stavo per raccogliere altro, ma ora posso semplicemente mandarvi fuori a prenderlo, invece.” 

“Vinciamo tutti! Tranne quei diavoletti della foresta infernale che terrorizzano il mio solito luogo di raccolta. Spero che alcuni di loro finiranno per morire.” 

Ci consegna una piccola mappa e, con gesto del braccio di Hail, una forza improvvisa e potente ci spinge fuori dalla porta. “Ricordate: suonate il campanello quando ritornate e attendete quarantasette secondi prima di entrare nella porta!” 

Siamo in grado di seguire la mappa fino a una rete di piccole caverne appena a nord della Dagger Forest. Il posto è brulicante di vita: lussureggianti e massicce piante, così come un numero di animali e folletti ostili. Ci prepariamo al loro attacco. 

 —————————-

Conclusione: 

Solleviamo l’ultimo cespuglio e lo eradichiamo dalle radici. 

Il cava è ancora viva e piena di creature ostili, ma siamo pieni di radici di Bite negli zaini, quindi ci ritiriamo e torniamo a Gloomhaven nel Croocked Bone. 

Suoniamo il campanello e aspettiamo un minuto abbondante prima di entrare per la porta schiantata. 

Non c’è segno di Hail,quindi la chiamiamo e aspettiamo. 

Ci mette decisamente troppo ed iniziamo a scocciarci. 

Quando finalmente appare dall’altra parte del bancone da bar,sembra sorpresa di vederci. 

“Quelli sono radici di Bite? ma guarda un po’ stavo proprio per andarne a prenderne un po’ visto che settimana scorsa mi sono finite” 

Ci guardiamo confusi. 

“Ah ma che vi ci ho mandati io a prenderli per caso?” Dice grattandosi la testa “giusto ora ricordo…date qua” 

Gliele consegnano. 

“Quali erano gli accordi? Jekserah? La donna valrath giusto? La mercante immischiata con la necromanzia? Indossa un cappuccio rosso e parecchi gioielli d’oro? Non dovrebbe essere difficile” 

Hail scompare con le radici e sentiamo degli scoppi dai piani superiori. 

Riappare quindi davanti a noi con una mappa impiastrata della pasta di radice di Bite “Ecco a voi, seguitela e troverete dove si nasconde” 

Prendiamo la mappa esitando “Avrei potuto pulirla ma ho pensato che avrebbe aggiunto un po’ di fascino.” ( 20 ) 

Introduzione: 

Camminiamo cautamente nell’ingresso del Crooked Bone e chiamiamo Hail.

Lei appare notevolmente scocciata nel vederci, ma accetta di localizzare Jekserah per noi, però necessita di alcune radici di Bite per farlo, e ci indica dove trovarle, nelle caverne a nord della Dagger Forest.

Arriviamo al posto e notiamo che è brulicante di vita: lussureggianti e massicce piante, così come un numero di animali e folletti ostili. Ci prepariamo al loro attacco. 

 —————————-

Conclusione: 

Solleviamo l’ultimo cespuglio e lo eradichiamo dalle radici. 

Il cava è ancora viva e piena di creature ostili, ma siamo pieni di radici di Bite negli zaini, quindi ci ritiriamo e torniamo a Gloomhaven nel Croocked Bone. 

Hail compare e le diamo le radici. “Quali erano gli accordi? Jekserah? La donna valrath giusto? La mercante immischiata con la necromanzia? Indossa un cappuccio rosso e parecchi gioielli d’oro? Non dovrebbe essere difficile” 

Hail scompare con le radici e sentiamo degli scoppi dai piani superiori. 

Riappare quindi davanti a noi con una mappa impiastrata della pasta di radice di Bite “Ecco a voi, seguitela e troverete dove si nasconde”. ( 20 ) 

Dungeon sbloccati: Necromancer’s Sanctum ( 20 ).

Prossimo dungeon scelto: Necromancer’s Sanctum.